Pulizie di primavera >> 8 Maggio 2011


Pulizie di Primavera”: Quando Promozione e la Valorizzazione del Territorio Partono dal Basso.

Il Forum Giovanile di Paternopoli e il Team di Irpinia Pesca, hanno dato vita ad un Coordinamento per la Riqualificazione e la Valorizzazione dei Fiumi Calore e Fredane. L’obiettivo principale nel breve periodo è l’organizzazione di una serie di iniziative per rendere più pulito l’ambiente e più fruibile il territorio. Il primo di una lunga serie di eventi denominato “Pulizie di Primavera” avrà luogo Domenica 8 maggio 2011 lungo le sponde del Fiume Calore nel tratto che bagna il Comune di Paternopoli.
A seguito di un lungo lavoro di monitoraggio del fiume Calore condotto da alcuni volontari del Team di Irpinia Pesca e di continue segnalazioni da parte di cittadini, si è constatata la necessità di un forte intervento di riqualificazione che mirasse alla pulizia e alla rimozione di rifiuti di ogni genere trasportati dalle recenti ed ingentissime piene verificatesi nei primi dieci giorni di Novembre 2010. Se da un lato le piene rappresentano un momento importante per il fiume, consentendo lo smaltimento di fanghi e materiale inquinante depositatosi sul suo letto, dall’altro trascinano in acqua tutto ciò che trovano a monte lungo le sponde. Dal lavoro volontario di monitoraggio costante del fiume è emerso anche un netto peggioramento delle condizioni di accessibilità del sito. Da qui l’idea di realizzare un piccolo percorso attraverso la sistemazione di sentieri e mulattiere oggi ricoperti di vegetazione infestante che consentirà di valorizzare e aumentare la fruibilità di questa area del fiume ad altissima valenza ambientale e storico-paesaggistica.
Il programma della giornata prevede il ritrovo alle ore 8 nei pressi del piazzale della Stazione Ferroviaria di Paternopoli. Successivamente il Forum Giovanile di Paternopoli procederà all’organizzazione dei partecipanti in squadre per cominciare i lavori che si svolgeranno a partire dalla località volgarmente chiamata Scioscia, e proseguiranno verso monte fino alla confluenza con il vallone Nocelleto e verso valle fino ai ruderi della Palata di Paternopoli. La prima parte della giornata si concluderà con una pausa pranzo a base di salsicce alla brace e Aglianico DOCG di Paternopoli. La partecipazione è estesa a chiunque abbia a cuore la salvaguardia di questo tratto di fiume. Per facilitare le attività, chiunque abbia a disposizione stivali, guanti, attrezzi vari per lo sfalcio, la potatura, la sistemazione di sentieri e la raccolta di rifiuti è invitato a portarle con se.
Il Comune di Paternopoli provvederà con mezzi adeguati, a raccogliere tutto ciò che sarà accatastato in aree ben specifiche.

Per motivi logistico-organizzativi, chi volesse dare il proprio contributo è invitato a comunicare la sua presenza a [email protected] oppure [email protected]